CHE COS'È IL PAVIMENTO PELVICO?


Come dice il nome, il pavimento pelvico rappresenta la struttura che chiude inferiormente il bacino e che quindi in un certo senso sostiene tutti gli organi dell’addome.

Corrisponde all’area genitale e anale.

È costituito da muscoli e tessuto connettivo e il suo malfunzionamento può portare a vari tipi di disturbi, non solo legati all’incontinenza, ma anche nella sfera sessuale.

PER CHI È INDICATA LA RIABILITAZIONE?

Per tutte quelle donne che:

  • soffrono di incontinenza urinaria, anche molto lieve,
  • hanno dolore o al contrario non hanno sensibilità nei rapporti intimi con il partner,
  • hanno difficoltà a trattenere i gas,
  • avvertono un senso di pesantezza al basso ventre o nella zona genito-anale,
  • hanno bisogno di spingere molto quando vanno in bagno
  • vanno frequentemente ad urinare,
  • sono in gravidanza e sentono il bisogno di preparare al meglio il loro pavimento pelvico,
  • sono in post-partum, anche se non hanno sintomi ma magari hanno subito un’episiotomia (che rappresenta un fattore di rischio nelle incontinenze urinarie)
  • vogliono fare semplicemente prevenzione.
QUAL È LO SCOPO DELLA RIABILITAZIONE?

Prima di tutto lo scopo è quello di prendere coscienza della funzione e delle azioni del pavimento pelvico.

Poi, attraverso varie metodiche, come per esempio l’esercizio terapeutico, rinforzarlo e/o imparare a rilassarlo per ottenere un buon controllo e una buona coordinazione in modo da tornare ad una buona funzionalità nelle attività di vita quotidiana.

Share by: